Accedi
Registrati

Contesta una multa

Hai preso una multa e credi ci siano delle irregolarità? Vuoi provare a contestare la multa? Qui trovi tutto quello che ti serve per contestare la tua multa.

Verifica se puoi contestare la multa e decidi quale modalità usare

 

Attendi l'invio del verbale a casa (quello che ti è stato lasciato sul parabrezza non fa fede) e controlla la correttezza dei dati inseriti.
Puoi contestare la multa in tre modi diversi a seconda della tua situazione:

  1. Richiesta di annullamento alle forze dell'ordine

    Ideale per errori di compilazione della multa

    Se perdi o non ricevi risposta puoi impugnare comunque la multa al giudice o prefetto.

  2. Ricorso al Prefetto

    Ideale per multe in cui l’errore è evidente o facilmente provabile e quindi su cui pensi di avere buone possibilità di vincere

    Se perdi devi pagare automaticamente il doppio della multa.

  3. Ricorso al Giudice di pace contro una multa

    Ideale per multe in cui l’errore non è evidente né facilmente provabile e quindi su cui non sei molto sicuro di vincere

    Se perdi non devi pagare automaticamente il doppio della multa ma il giudice potrebbe incrementare l'importo della multa (fino al massimo previsto dalla legge per il comportamento in questione).

Verifica multa parabrezza
Richiesta annullamento multa forze ordine

Richiesta di annullamento alle forze dell'ordine

Puoi chiedere l’annullamento direttamente alle forze dell'ordine se trovi nella tua multa almeno uno dei seguenti errori:

  • errore di persona;
  • notifica al vecchio proprietario a seguito di regolare passaggio di proprietà;
  • doppio verbale per la medesima infrazione;
  • rilevazione errata della targa del veicolo;
  • multa a veicolo rubato.

Se perdi o non ricevi risposta puoi impugnare comunque la multa al giudice o prefetto.

Se nel verbale c'è almeno uno degli errori sopra citati, segui la procedura descritta qua sotto per richiedere l'annullamento:

  1. Scrivi una lettera alle forze dell'ordine per chiedere l’annullamento in "autotutela".
    Richiesta annullamento multa forze dell'ordine | Anteprima

  2. Invia la lettera alla forza dell'ordine che ti ha dato la multa (puoi trovare i contatti all'interno della multa) tramite raccomandata con ricevuta di ritorno.
Oppure facciamo tutto noi per te!
Pratiche per contestare una multa | Coming soon!

Nel caso non ricevessi risposta positiva, contatta uno dei nostri avvocati per definire i prossimi passi

Contatta un avvocato

Ricorso al Prefetto della tua città

Puoi presentare ricorso al Prefetto della tua città se credi che:

  • ci sia un errore nella tua multa che non ricade nella lista del punto 1
  • l'errore è evidente o facilmente provabile e quindi pensi di avere buone possibilità di vincere

Se perdi devi pagare automaticamente il doppio della multa, o puoi impugnare la decisione davanti al giudice.

Segui la procedura descritta qua sotto per fare ricorso al Prefetto della tua città:

  1. Compila entro 60 giorni il ricorso al Prefetto, stampane e firmane 3 copie.
    Ricorso multa Prefetto | Anteprima

  2. Allega la multa e altri documenti che ritieni importanti (basta una copia).

  3. Spedisci una copia alla Prefettura della città dove hai preso la multa tramite raccomandata con ricevuta di ritorno. Trovi i contatti delle Prefetture italiane a questo link.

  4. Spedisci una copia alla forza dell'ordine che ti hanno dato la multa (puoi trovare i contatti all'interno della multa) tramite raccomandata con ricevuta di ritorno

Attendi la risposta del Prefetto che dovrà arrivare entro 120 giorni:

  • Nel caso in cui vincessi il ricorso, il Prefetto comunicherà alle forze dell'ordine l’annullamento della multa;
  • Nel caso in cui non ricevessi risposta entro 120 giorni, la multa è annullata;
  • Nel caso in cui perdessi il ricorso, dovrai pagare il doppio del minimo della multa entro 180 giorni.

Oppure facciamo tutto noi per te!

Pratiche per contestare una multa | Coming soon!

Nel caso perdessi il ricorso contatta uno dei nostri avvocati per definire i prossimi passi.

Contatta un avvocato
Ricorso al prefetto
Ricorso al Giudice di pace

Ricorso al Giudice di pace

Puoi presentare ricorso al Giudice di pace della tua città se credi che:

  • ci sia un errore nella tua multa che non ricade nella lista del punto 1
  • l'errore non è evidente né facilmente provabile e quindi su cui non sei molto sicuro di vincere

Se perdi non devi pagare automaticamente il doppio della multa ma il giudice potrebbe incrementare l'importo della multa (fino al massimo previsto dalla legge per il comportamento in questione).

Segui la procedura descritta qua sotto per fare ricorso al Giudice di pace della tua città:

  1. Compila entro 60 giorni il ricorso al Giudice di pace, stampane e firmane 3 copie.
    Ricorso multa Giudice di pace | Anteprima

  2. Compra una marca da bollo da 27euro da un tabacchino per apporla (come un adesivo) sul ricorso (in alto a destra)
    • a fianco del bollo scrivi la parola “ORIGINALE”
    • poi fotocopialo due volte e scrivi su ciascuna fotocopia (in alto a destra) la parola “COPIA”.

  3. Assicurati di avere allegato i documenti necessari
    • scrivendo numeri progressivi su ciascun documento (in alto a destra) con un pennarello o una penna nera

  4. Inserisci le 3 copie del ricorso e i gli altri documenti in una cartellina rigida
    • puoi compare la cartellina da un tabacchino
    • scrivi il tuo nome e cognome e il numero del verbale della multa sulla copertina della cartellina

  5. Porta la cartellina presso l’ufficio di cancelleria del Giudice di pace della tua città
    • puoi trovare gli indirizzi delle sedi dei Giudici di pace a questo link
    • chiedi dell'ufficio per l'iscrizione al ruolo
    • porta con te 43euro per pagare la tassa prevista dalla legge (il contributo unificato)

  6. Una volta che hai depositato il ricorso nell’ufficio dell’iscrizione a ruolo segnati il numero assegnato (numero RG) e chiedi al funzionario la data dell’udienza
    • Se non è ancora disponibile la data, chiedi e segnati il numero di telefono della cancelleria del Giudice di pace e telefona 10 giorni dopo per avere la data dell’udienza

  7. All’udienza presentati personalmente, portati copia del ricorso e degli eventuali documenti che hai allegato

Il Giudice di pace nell'udienza deciderà se accogliere o rigettare il tuo ricorso:

  • Nel caso in cui vincessi il ricorso, il Giudice comunicherà alle forze dell'ordine l’annullamento della multa;
  • Nel caso in cui perdessi il ricorso, dovrai pagare la multa e in alcuni casi il Giudice potrebbe rivederne il valore (fino al massimo previsto dalla legge per il comportamento in questione)

Oppure facciamo tutto noi per te!

Pratiche per contestare una multa | Coming soon!

Nel caso perdessi il ricorso contatta uno dei nostri avvocati per definire i prossimi passi.

Contatta un avvocato

Se perdi i ricorsi?


Se alla fine hai perso i ricorsi, puoi comunque impugnare la sentenza presso il Tribunale: in questo caso ti consigliamo comunque di contattare un avvocato della rete di LegaleSemplice.it

Contatta un avvocato
Perdita ricorso multa
Rateizzare multa

Se non puoi contestare la multa puoi provare a ratealizzarla

 

Se l’infrazione è stata commessa e i dati sono corretti, puoi chiedere la rateazione del pagamento della multa entro 30 giorni da quando l’hai ricevuta a casa (la notifica) se:

  • hai un reddito inferiore a euro 10.628,16 più 1.032,91 per ognuno dei familiari conviventi
  • la multa è superiore a 200,00 euro e le rate che richiedi di pagare non siano inferiori a 100,00 euro ciascuna
  • chiedi fino a 12 rate per multe fino a 2.000,00 euro o fino a 24 rate per multe fino a 5.000,00 euro
  • rinunci contestualmente a ricorrere contro la multa al Prefetto o al Giudice di pace

Se hai i requisiti, compila l'istanza di rateazione della multa e inviala al Comune, in caso di multa della Polizia Municipale, o alla Prefettura, in caso di multa della Polizia Stradale.
Istanza rateazione multa | Anteprima


Se hai fatto istanza di rateazione, l’ufficio pubblico ha 90 giorni di tempo per risponderti. Se non risponde, l’istanza è respinta.

In questo caso ti consigliamo di contattare un avvocato di LegaleSemplice.it per definire i prossimi passi

Contatta un avvocato

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione, propri e di terze parti, al fine di migliorare il servizio offerto. Per saperne di più, conoscere i cookie utilizzati dal sito e non autorizzare i cookie di terzi, accedi alla cookie policy. Chiudendo questo banner acconsenti all'uso dei cookie in conformità con i termini di uso dei cookies espressi nell'apposita sezione delle policy.